NEWS & EVENTI


NEWS
OUTDOOR: IL BILANCIO DELLA STAGIONE ESTIVA
Le considerazioni di alcune aziende outdoor su alcuni temi chiave

A conclusione della stagione estiva, in un panorama caratterizzato da crescite ma anche incertezze, abbiamo chiesto ad alcune aziende associate di Italian Outdoor Group di fornirci alcune considerazioni sull’andamento di questo ultimo periodo nonché la loro opinione su alcuni temi chiave per delineare uno spaccato realistico di cosa è successo negli ultimi mesi nel mercato dell’outdoor.


Mentre la campagna vendite si sta avviando alla conclusione, tutti i brand confermano che questa estate in Italia il mercato si è dimostrato in grado di resistere alle tensioni esterne ed è in aumento (+5/20%) rispetto al 2021, anno record per questo settore. Le previsioni del 2023 non sembrano però essere altrettanto rosee a causa dell'incertezza legata agli scenari internazionali che inevitabilmente avrà delle ripercussioni sul business. Per quanto riguarda l’estero, invece, la domanda si è mantenuta alta. Per alcuni il fatturato è ancora più in crescita rispetto all'Italia. Si inizia però a percepire sempre di più la necessità di differenziare le diverse dinamiche dei Paesi. Mentre in Europa il trend si conferma positivo e i clienti sono moderatamente ottimisti, in Nord America c'è molta più preoccupazione con un conseguente comportamento più cauto.

La crescita del business è dipesa in parte da un aumento del prezzo di vendita, in parte dall’l'introduzione di nuove linee di prodotto per un'offerta più varia e una presenza maggiore di alcuni prodotti sul mercato. I prodotti più venduti sono stati le calzature da trekking/hiking seguite da zaini e bastoncini di gamma media e alta.

Per quanto riguarda il tema della sostenibilità, l'Italia è ben lontana da quello che succede in altri paesi europei. I consumatori finali hanno infatti sempre più consapevolezza e diventano molto esigenti sul tema, molto più di quanto facciano i negozi. I retailer considerano la sostenibilità come driver di scelta per ora marginale, vengono premiate di più serietà e affidabilità del distributore o del marchio. Al contrario i brand, complici anche le nuove policy stringenti, devono in qualche modo adeguare la propria produzione a un modello green per rimanere competitivi. Sul tema della supply chain, la situazione attuale è migliorata, ma non risolta. È impossibile pensare che una problematica che ha avuto un impatto così violento sull'andamento di mercato, sparisca nel giro di pochi mesi. La scarsa reperibilità di materie prime e l'aumento dei costi ha penalizzato tutte le consegne che a volte, a causa dei ritardi, hanno provocato sia l'annullamento di ordini già acquisiti che meno riassortimenti.






ALTRE NEWS

  • NEWS06/03/2024
    COLLETTIVA ITALIANA A IHRSALos Angeles, 6-8 marzo 2024 ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    SPESA PER CAPI SPORTIVI IN NORVEGIA È IL TRIPLO DELLA MEDIA UE ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    ACCADEMIA OUTDOOR PRO 2024: SONO APERTE LE ISCRIZIONI!Nel mese di aprile sono previste ben 3 tappe in giro per l'Italia ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS21/02/2023
    Riguarda gli interventi dei nostri ospiti all'Assemblea Generale "Lo S...Tanti interventi per raccontare lo sport declinando il tema secondo 5 aree: economia, engagement, innovazione, motivazione e inclu ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS12/02/2024
    PASSAPORTO DIGITALE PER I PRODOTTI TESSILIAperta fino al 16 febbraio 2024 la survey per valutare le categorie di informazioni da includere nel DPP ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS13/02/2024
    PFAS: gli obblighi di rendicontazione negli Stati UnitiL'EPA ha pubblicato nuove regole di rendicontazione che si applicano ai produtttori e importatori anche di prodotti finiti ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS21/03/2024
    POOL&FITNESS CONTACT 2024La terza edizione dell'iniziativa si terrà il 21 e 22 marzo all'interno dell'esclusivo Tombolo Talasso 5* Resort di Castagneto Car ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS08/02/2024
    Prodotti tessili: pubblicata la versione aggiornata della norma sui si...a cura di ZPC srl ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS01/02/2024
    LO SPORT ALLENA ALLA VITARivivi tutte le emozioni della giornata ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS30/01/2024
    Via libera definitivo dal Parlamento europeo: adottata la Direttiva su... ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS18/01/2024
    DIGITAL EXPORT ACADEMY PER LE AZIENDE DELLO SPORTSYSTEMParte il 6 febbraio il percorso formativo Digital Export Academy® in collaborazione con ICE Agenzia per la promozione all'estero e ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    GRANDE SUCCESSO PER IL PRIMO IOG VILLAGE A PROWINTERSi è svolta a Bolzano dal 10 al 12 gennaio la fiera Prowinter, fiera B2B di grande rilievo per i negozianti e noleggiatori di arti ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS01/02/2024
    LO SPORT ALLENA ALLA VITAPartecipa all'Assemblea Generale Assosport a Verona il 1 febbraio ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS15/12/2023
    STORIE DI BRAND - SPECIALE MONTAGNA REGISTRA OLTRE 150.000 ASCOLTICon una bella sorpresa anche dal wrapped 2023 ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    ITALIAN VILLAGE A ISPO MUNICH L'IOG di Assosport ha organizzato un Italian Village di 800 mq con 12 brand associati ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    PROWINTER 2024: PRESENTATE TUTTE LE NOVITA'Si è svolta questa settimana la conferenza stampa di presentazione di tutte le novità che andranno in scena in occasione di PROWIN ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    AL VIA ISPO MUNICH 2023!IOG di Assosport organizza un Italian Village nel pad. A3 ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS15/11/2023
    SOSTENIBILITA’, CONFINDUSTRIA: CONSUMATORI GUIDATI DA QUALITA’ E PREZZ... ...
    LEGGI TUTTO




 



 

assosport@assosport.it
Via Torino 151/C, 30172 - MESTRE (VE)
c/o CONFINDUSTRIA VENETO
Tel 041 2517509 - Fax 041 2517572
c.f. 00937310159
assosport@assosport.it
Via Torino 151/C, 30172 - MESTRE (VE)
c/o CONFINDUSTRIA VENETO
Tel 041 2517509 - Fax 041 2517572
c.f. 00937310159