NEWS & EVENTI


NEWS 27/06/2024
L'INDUSTRIA DELLO SPORT E DEL FITNESS CHIEDE UN'AZIONE URGENTE E COORDINATA PER AFFRONTARE LA CRESCENTE INATTIVITA' FISICA
I dati diffusi ieri dall'Organizzazione Mondiale per la Sanità, relativi ad un crescente tasso di sedentarietà nella popolazione, hanno spinto brand e associazioni che rappresentano l'industria e il retail degli articoli sportivi, unitamente al mondo del fitness a livello nazionale, europeo e mondiale a unire le forze per affrontare questa tendenza allarmante.

I dati OMS mostrano infatti che:

il 31% degli adulti è inattivo e non soddisfa i livelli raccomandati di attività fisica (solo 150 minuti di esercizio moderato a settimana);
- Se questa tendenza all'inattività continuerà, si prevede che i livelli globali di inattività fisica saliranno al 35% entro il 2030 (dal 26% nel 2010);
- Esiste un divario crescente nella partecipazione in base all'età e al sesso; le donne sono meno attive degli uomini di almeno 5 punti percentuali e dopo i 60 anni l'inattività fisica aumenta rapidamente;
- l'81% degli adolescenti non svolge abbastanza attività fisica per mantenersi in buona salute;
- Il costo economico del trattamento di patologie che possono essere prevenute adottando uno stile di vita più attivo supererà i 300 miliardi di dollari entro il 2030.

I principali brand di articoli sportivi al mondo, tra cui adidas, Amer Sports, ANTA, arena, ASICS, Cycle Europe, Decathlon, Li-Ning, New Balance, Nike, On, Orbea, Pentland Brands, Puma, Restube, Shimano, SHRED., Specialized, SRAM, Tecnica Group, Under Armour, Wearable Technologies e Yonex, si sono unite come membri della World Federation of the Sporting Goods Industry (WFSGI) per supportare questa richiesta di azione urgente.

A queste aziende si uniscono  le federazioni nazionali di articoli sportivi di Austria, Brasile, Germania, Giappone, Norvegia, Spagna, Regno Unito, Stati Uniti, Cycling Industries Europe, FESI Europe, di cui Assosport è membro fondatore, e ISPO insieme alle federazioni Retail e Health and Fitness, FEDAS Europe, EuropeActive, Health & Fitness Association e ICSSPE.

Cosa ci troviamo ad affrontare? Il prezzo dell'inattività
I nuovi dati che mostrano livelli crescenti di inattività fisica tra le popolazioni di tutto il mondo stanno avendo implicazioni dirette per la salute pubblica, contribuendo all'aumento dell'obesità e delle malattie non trasmissibili (NCD), ovvero condizioni di salute croniche come malattie cardiache, cancro, malattie respiratorie e diabete.

I livelli di inattività fisica negli adolescenti sono superiori all'80% e il pieno impatto della pandemia di COVID-19 sui livelli di attività fisica tra i bambini non è ancora noto. Senza un'azione urgente per invertire questa tendenza, c'è un rischio molto concreto che i bambini e i giovani, crescendo, diventino un importante peso economico e sanitario per la società.

Come l'industria degli articoli sportivi e del fitness può aiutare ad affrontare la crisi dell'inattività fisica

I settori privati ​​degli articoli sportivi e del fitness si stanno impegnando, acon la collaborazione tra più parti interessate, a:
1. Sensibilizzare sulla preoccupante tendenza negativa in atto, poichè non sta ricevendo sufficiente attenzione da parte del governo o dei media e quindi necessita di una risposta strategica e coordinata più forte dal settore privato.
2. Sostenere le persone a condurre vite più attive dal punto di vista fisico basandosi sull'esperienza nel comunicare il potere dello sport e dell'attività fisica nel mondo e canalizzandone la passione, la creatività e l'energia in interventi di impatto per invertire le tendenze dell'inattività fisica.
3. Sfrutterare  il potere dei principali eventi sportivi per aumentare la consapevolezza dell'importanza dell'attività fisica e realizzare iniziative a livello di comunità rivolte alle persone inattive.
4. Creare partnership all'interno della comunità imprenditoriale e tra i settori per co-creare una nuova era di iniziative per la salute sul posto di lavoro, i viaggi attivi e l'attività fisica che incoraggino i dipendenti a impegnarsi in stili di vita attivi e sani.

I settori degli articoli sportivi e del fitness stanno già lavorando duramente per affrontare l'inattività fisica attraverso interventi mirati. Tuttavia, la richiesta ora è di un approccio più collaborativo che possa produrre un impatto maggiore e più rapidamente.

Collaborare per guidare un cambiamento significativo
I settori degli articoli sportivi e del fitness si impegnano a lavorare insieme, insieme ai responsabili delle politiche del settore pubblico e all'OMS, per affrontare i livelli globali di inattività fisica. Come voce unita, sosteniamo pienamente l'OMS nel suo lavoro per implementare il Global Action Plan on Physical Activity (GAPPA). I ​​nuovi dati sull'inattività rivelano che il mondo è fuori strada per raggiungere l'obiettivo dell'OMS di una riduzione relativa del 15% della prevalenza globale di inattività fisica negli adulti e negli adolescenti entro il 2030.

 





ALTRE NEWS

  • NEWS11/07/2024
    ESPR: LE TAPPE PER L’APPLICABILITA’ DELLE NORMEIl 18 luglio entrerà in vigore il Regolamento (UE) 2024/1781 ESPR - Ecodesign for Sustainable Products Regulation (pubblicato il 2 ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS03/07/2024
    IMBALLAGGI E RIFIUTI DI IMBALLAGGI: LE NOVITA' IN SPAGNANews a cura del partner ZPC - società benefit ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS27/06/2024
    L'INDUSTRIA DELLO SPORT E DEL FITNESS CHIEDE UN'AZIONE URGENTE E COORD...I dati diffusi ieri dall'Organizzazione Mondiale per la Sanità, relativi ad un crescente tasso di sedentarietà nella popolazione, ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS26/06/2024
    ANIMAL WELFARE PER IL TESSILE E TAGLIA UNICA EUROPEADai gruppi di lavoro nazionali e internazionali arrivano alcune importanti novità per il settore tessile ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS10/06/2024
    Luca Bettini: La Rinascita del Settore Fitness e l'Impatto della Gener...A tu per tu con il Presidente del Gruppo Assofitness di Assosport a chiusura della manifestazione Rimini Wellness ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS06/06/2024
    UE: ECODESIGN PER PRODOTTI SOSTENIBILIIl 27 maggio, il Consiglio UE ha adottato la proposta di Regolamento sull’Ecodesign (ESPR), confermando il testo approvato dal Par ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS06/06/2024
    OUTDOOR BY ISPO: UN’EDIZIONE TRA LUCI E OMBRESi è chiusa ieri OUTDOOR BY ISPO, fiera internazionale dedicata al settore outdoor andata in scena dal 3 al 5 giugno presso il cen ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS29/05/2024
    Feedback Webinar: "Tracciare l'impronta: valutazioni di impatto e sost...Il webinar, tenutosi il 29 maggio 2024, è stato organizzato in collaborazione con i partner di Assosport Cribis e Spinlife. ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS30/05/2024
    RIMINI WELLNESS 2024: RICHIEDI TUTTI I VANTAGGI PREVISTI PER GLI ASSOC...Prosegue e si arrichisce la storica collaborazione tra Assosport e IEG a favore del settore fitness ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    IOG A ORBDAYS 2024: UN SUCCESSO PER LE ATTIVITA' DEL GRUPPO IN FIERAGrande fermento si è respirato alla Piazza IOG ad Outdoor&Running Business Days, la due giorni di Riva del Garda dedicata ai setto ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS23/05/2024
    ARTICOLI SPORTIVI E CONTRAFFAZIONE SUL WEB monitoraggio rimozione e al...FEEDBACK INCONTRO DEL 23 MAGGIO ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS29/05/2024
    Risoluzione sul Piano di Lavoro UE per lo Sport (EU Workplan for Sport) ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS27/05/2024
    PEDALANDO SI IMPARA: LA PAROLA AGLI ESPERTI DELLA BIKE INDUSTRY PER FA...Tra luci e ombre, il mondo dell'abbigliamento e filiera, della calzatura e dell'accessorio bike ci raccontano quali sono le attese ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS20/05/2024
    MATCH POINT: DUE MANAGER A CONFRONTOCorrado Macciò (Head) e Roberto Gazzara (SNAUWAERT) fanno il punto sull'andamento del mercato tennis e padel ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS22/05/2024
    GENOVA CAPITALE EUROPEA DELLO SPORTGare, grandi match, eventi e iniziative collaterali porranno la città ligure al centro dell'attenzione mondiale ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS04/05/2024
    CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY: OVERVIEW DELLE NORMATIVE EUROPEE ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS23/05/2024
    LA CONTRAFFAZIONE ONLINE NEL SETTORE DEGLI ARTICOLI SPORTIVI E L'IMPOR...I prodotti sportivi sono particolarmente vulnerabili alle attività illecite online, dove le imitazioni non solo causano danni econ ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    SPORT MARKET OBSERVATORY: IN CORSO LA TERZA RACCOLTAL'Osservatorio di Assosport sui dati di sell in del mondo neve ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    DIRITTO ALLA RIPARAZIONEIl 23 aprile il Parlamento Europeo ha approvato in via definitiva la direttiva sul cosiddetto "diritto alla riparazione" (R2RD) pe ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    ECODESIGN: APPROVAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEOIl 23 aprile il Parlamento Europeo ha approvato il testo del regolamento Ecodesign (ESPR – Ecodesign for Sustainable Product Regul ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS11/04/2024
    ACCADEMIA OUTDOOR PRO 2024: apprezzato il cambio formatGrande soddisfazione espressa dai retailers e dai brand presenti a Verona ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS11/04/2024
    GET IP AND PLAY PATENT BOX: Q&A SUL NUOVO REGIME FISCALE AGEVOLATOAbbiamo rivolto alcune delle domande più frequenti in tema di Patent Box e deduzione sulle spese legate agli strumenti di propriet ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS08/04/2024
    ACCADEMIA OUTDOOR PRO 2024: SONO APERTE LE ISCRIZIONI!8 APRILE HOTEL EXPO VERONA ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS18/03/2024
    CBAM: Q&A RELATIVE ALLA PRESENTAZIONE RITARDATALa Commissione Europea ha comunicato in data 29 gennaio di essere al corrente che problemi tecnici al registro CBAM hanno impedito ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS25/03/2024
    POOL&FITNESS CONTACT: LA TERZA EDIZIONE IN TOSCANA SI CONFERMA UN SUCC...Castagneto Carducci (LI), 21 e 22 marzo 2024 ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS22/03/2024
    MERCATO BICI, ANCMA: 2023 CHIUDE A - 23%, MA CONFRONTO CON PRE-COVID E... ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    UE: proposta di regolamento su imballaggio e rifiuti di imballaggio ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS06/03/2024
    IL SETTORE FITNESS IN USA ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    DIRETTIVA GREEN CLAIMS: NEGOZIATO INTERISTITUZIONALE RINVIATO ALLA PRO... ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS06/03/2024
    COLLETTIVA ITALIANA A IHRSALos Angeles, 6-8 marzo 2024 ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    SPESA PER CAPI SPORTIVI IN NORVEGIA È IL TRIPLO DELLA MEDIA UE ...
    LEGGI TUTTO




 



 

assosport@assosport.it
Via Torino 151/C, 30172 - MESTRE (VE)
c/o CONFINDUSTRIA VENETO
Tel 041 2517509 - Fax 041 2517572
c.f. 00937310159
assosport@assosport.it
Via Torino 151/C, 30172 - MESTRE (VE)
c/o CONFINDUSTRIA VENETO
Tel 041 2517509 - Fax 041 2517572
c.f. 00937310159