NEWS & EVENTI


NEWS
SICUREZZA CHIMICA DEI PRODOTTI
PROGETTO "LIFE ASKREACH" E LA BANCA DATI SCIP: tutto quello che c' da sapere

LA BANCA DATI SCIP

A partire dal 5 gennaio 2021, le aziende che immettono sul mercato articoli che contengono SVHC, presenti nell’elenco di sostanze candidate dell’ECHA in una concentrazione superiore a 0,1 % in peso, devono notificarli alla banca dati SCIP.  Qui rimangono a disposizione dei gestori dei rifiuti, per assicurare una corretta gestione e minimizzare gli impatti ambientali e per la salute.

CHE COSA BISOGNA FARE?

All’ECHA va notificato:

  • identificazione dell’articolo
  • nome, intervallo di concentrazione e ubicazione delle sostanze presenti nell’elenco delle sostanze candidate contenute nell’articolo
  • altre informazioni che consentano l’uso sicuro dell’articolo, in particolare che ne garantiscano la corretta gestione quando viene convertito in rifiuto.

La banca dati SCIP mira ad approfondire la conoscenza delle sostanze chimiche pericolose contenute in articoli e prodotti lungo il loro intero ciclo di vita, anche nella fase in cui diventano rifiuti.

Inoltre, mira a ridurre le sostanze pericolose contenute nei rifiuti,  le informazioni presenti nella banca dati SCIP aiutano i gestori di rifiuti a migliorare le pratiche di gestione dei rifiuti e promuovono l’uso dei rifiuti come risorse; incoraggia la sostituzione di tali sostanze con alternative pi sicure e contribuisce a una migliore economia circolare.

 

PROGETTO LIFE ASKREACH

Questo progetto promosso dall’agenzia tedesca per l’ambiente (UBA) assieme a diversi altri partner e finanziato dall’Unione Europea.

Un’iniziativa che opera per accrescere nei consumatori la consapevolezza sulla sicurezza chimica dei prodotti attraverso un’applicazione, Scan4Chem, che permette di ottenere informazioni sulle sostanze SVHC, contenute nei beni di consumo.

Attraverso l’app l’utente pu scansionare il codice a barre di un articolo acquistato, inviare una richiesta al produttore o al rivenditore e ricevere informazioni sulla presenza di SVHC in quel prodotto al di sopra di una soglia dello 0,1%.

L’art. 33 del Reg. REACH stabilisce che le aziende sono tenute a comunicare entro 45 giorni ai consumatori, su richiesta, se un articolo fornito contiene una sostanza SVHC sopra la concentrazione dello 0,1% in peso, insieme alle indicazioni per garantire un uso sicuro del prodotto.

Le aziende possono caricare su un database tutte le informazioni relative ai loro prodotti, in modo da renderle subito disponibili ai consumatori attraverso l’app. Questo servizio offerto gratuitamente ed accessibile attraverso il sito Life AskReach.

Sono attualmente 15 gli stati membri partecipanti, ma non ancora l’Italia.

 




ALTRE NEWS

  • NEWS19/07/2021
    Green pass e accesso ai luoghi di lavoro - proposta di ConfindustriaIl quadro pandemico torna a registrare in questi giorni un incremento dei contagi, associato al diffondersi, in Europa e in Italia ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    EMERGENZA COVID-19Tutti gli aggiornamenti relativi ai provvedimenti e alle misure straordinarie messe in atto per fronteggiare l'emergenza generata ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS08/07/2021
    Codice Doganale Comunitario - Valutazione IntermediaSuccessivamente all'incontro "Valutazione intermedia della Commissione Europea del Codice Doganale Unionale(CDU)" dello scorso 6 l ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS12/07/2021
    SONDAGGI ASSOSPORT E ANIF SULLA RIAPERTURA DEI CENTRI SPORTIVIQuanti frequentatori sono rientrati nei centri? quando torneremo ai livelli di flussi economici pre-covid? chi interessato a par ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    LE BARRIERE ALL'ATTIVITA' FISICA E SPORTIVA: LA SEGMENTAZIONE DEGLI IT...Analisi ISPOS, IESCUM per Sport e Salute: la segmentazione della popolazione italiana ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS25/05/2021
    ACCORDI DI CO-BRANDING: TRA POSSIBILI OSTACOLI E OPPORTUNITA'A cura dell'avv. Chiara Luzzato - Studio Torta ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    FEELING GOOD: THE FUTURE OF THE $1,5TRILLION WELLNESS MARKET ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS31/05/2021
    BE – ITALY: L'ATTRATTIVITA' DELLE ECCELLENZE PRODUTTIVE ITALIANE SUI M...Presentata la seconda edizione dell'indagine condotta da IPSOS ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS24/05/2021
    Confindustria: Aggiornamento vaccini luoghi di lavoro ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    CONFINDUSTRIA: VACCINAZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO - CHIARIMENTI ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS26/4/2021
    Confindustria: Nuovo DL COVID - Nota illustrativa ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS19/04/2021
    Ordinanza del Ministro della salute 16 aprile 2021 - Nota illustrativaE' stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, l’ordinanza del Ministro della salute 16 aprile 2021. Di seguito, il link: ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS12/04/2021
    Confindustria: Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per ... ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS31/03/2021
    Confindustria: COVID-19: aggiornamento sul tema delle deroghe all'obbl... ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    SICUREZZA CHIMICA DEI PRODOTTIPROGETTO "LIFE ASKREACH" E LA BANCA DATI SCIP: tutto quello che c' da sapere ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    NOTA DL SOSTEGNI ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS
    COLLABORAZIONE ASSOSPORT EPSIContinua la collaborazione tra Assosport e la European Platform for Sport Innovation ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS18/03/2021
    Confindustria: Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro - Documento ISS... ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS30/03/2021
    ROAD TO RIMINIWELLNESS 2021Ufficializzate le date del Salone che si terr dall'1 al 4 luglio 2021. Al via anche il ciclo di 4 webinar organizzati da Rimini W ...
    LEGGI TUTTO
  • NEWS80/03/2021
    Pandemia e trattamento di dati relativi alla vaccinazione anti Covid-1... ...
    LEGGI TUTTO




 



 

assosport@assosport.it
Via Torino 151/C, 30172 - MESTRE (VE)
c/o CONFINDUSTRIA VENETO
Tel 041 2517509 - Fax 041 2517572
assosport@assosport.it
Via Torino 151/C, 30172 - MESTRE (VE)
c/o CONFINDUSTRIA VENETO
Tel 041 2517509 - Fax 041 2517572